Eleonora Cimbro, 18.000 euro al mese lotta per la mancanza di una parrucchiera in parlamento – Video

25970

Published on 12 dicembre 2016 by wel0z

Dei politici italiani si è parlato in lungo e in largo, e su di loro si sono sprecati interi fiumi d’inchiostro, ma loro tornano sempre a stupirci con argomenti sempre nuovi e sempre più bassi. I costi della politica itlaiana sono al centro del dibattito ormai da diversi anni, e i loro privilegi iniziano a stare sempre più stretti ai comuni cittadini schiacciati dalle tasse, molti dei quali non riescono ad arrivare a fine mese, non riuscendo a garantire un tenore di vita adeguato per le loro famiglie.

I nostri politici godono di moltissimi privilegi, rimborsi elettorali da capogiro, e sono esenti dal pagare qualsaisi forma di ticket pubblico. Fece molto scandalo, tempo fa, la pubblicazione del menù del ristorante privato del Senato Italiano, che vantava ottimi piatti, e dei prezzi davvero sconvolgenti.

Come se a mangiare fossero dieci persone ma il conto presentato sia l’equivalente di una sola persona! Questi, insieme ad altri privilegi, e all’arroganza che molti politici dimostrano soprattutto nei confronti dei meno abbienti, sono i motivi per cui in Italia i politici sono considerati una vera e propria piaga, una casta che si autoelegge e si autocelebra, a discapito di tutti i contribuenti, come una vera e propria aristocrazia medioevale.

Questo video ci mostra un esempio lampante di come la politica in Italia sia ridotta: il video mostra un componente del nostro parlamento, parte della sinistra d’opposizione, chiedere a gran voce l’inserimento di un parrucchiere all’interno del parlamento, così da poterne usufruire durante i lavori. Davvero sconvolgente, ma giudicate da voi:

Category Tag